• prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
 
Home Itinerari Ciociari Sentieri di piacere: tartufi, torroni e vini Doc
innerb
Post-it della Ciociaria

Tortino di tacchino al tartufo nero

Una ricetta della mia amica Arita...forse la preparerò sabato per i miei amici vi farò sapere come è...

Barchette di finocchio ripiene

Questa sera ho deciso di preparare del risotto al gorgonzola e avendo dei teneri finocchi in casa, h...

Prodotti Ciociari

{loadposition elencoprodotti}

Pane di semola di grano duro

"...La tradizione legata alla produzione di questo pane ha origine centenaria. Il forno a legna veni...

Ricotta di bufala infornata

"...Tradizione orale locale e familiare. Tracce in archivi comunali e presenza storica nella ristora...

Salsiccia di Castro dei Volsci

"Ancora oggi si alleva in casa il maiale per ricavarci salsicce per tutto l'anno. I maiali, nutriti ...

Pecorino ai bronzi

"Il Pecorino ai bronzi è una variante originale del Pecorino di Picinisco per la fase di s...

Panpapato

"E' conosciuto fin dall'antichità greca. Dal Medioevo, quando Anagni divenne una delle sedidel papat...

Fagiolone di Vallepietra

"La coltivazione del Fagiolone è presente da tempo remoto nella Valle dell'Aniene...nel comune di Va...

Ciambelle al vino

"Ciambelle al vino catalogate fra Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, dell...

Caprino presamico (di latte vaccino) di Supino

"Aggrappato alle pendici del versante orientale dei Monti Lepini, disposto come una lunga balconata,...

Ricotta di bufala Campana

"La tradizione della produzione della "Ricotta di Bufala Campana" racconta di un legame strettissimo...

  • Tortino di tacchino al tartufo nero

  • Barchette di finocchio ripiene

  • Prodotti Ciociari

  • Pane di semola di grano duro

  • Ricotta di bufala infornata

  • Salsiccia di Castro dei Volsci

  • Pecorino ai bronzi

  • Panpapato

  • Fagiolone di Vallepietra

  • Ciambelle al vino

  • Caprino presamico (di latte vaccino) di Supino

  • Ricotta di bufala Campana

Ricette della Ciociaria

Raccolta di ricette tradizionali espressione degli antichi sapori e aromi della terra ciociara

Itinerari tra gastronomia e cultura

Percorsi sulle strade dei sapori tradizionali e del patrimonio artistico locale

Ciociaria da visitare

Idee, consigli, proposte per scoprire e visitare i luoghi più significativi e caratteristici della terra ciociara

Sentieri di piacere: tartufi, torroni e vini Doc

Pubblicato il 26 Febbraio 2012  da CristinadR  In itinerari
Vota questa articolo
(0 Voti)

val cominoDal Cabernet di Atina doc all’olio di Cicerone, dal tartufo bianco di Campoli Appennino ai torroni di Alvito, tante le specialità che si possono gustare nella

terra di San Benedetto. La Ciociaria è da sempre un territorio ricco di storia e tradizioni culinarie, un eden gastronomico che consente di apprezzare prodotti pregiati e di qualità.

Molti gli itinerari dedicati al gusto, trai i quali, si distingue quello della strada dell’olio, del vino e dei prodotti tipici. Un percorso che inebrierà i sensi per soddisfare anche i palati più esigenti ed immergersi nella storia, nell’arte e nella cultura di queste terre. A darvi il benvenuto sarà la bellezza di Arpino città natale di Cicerone, ma la scoperta continua con il castello di Monte San Giovannni Campano, dove fu racchiuso San Tommaso D’Aquino e i luoghi che ispirarono a D.H. Lawrence il romanzo “La ragazza perduta. Un viaggio che vi porterà a visitare quindici comuni tra la provincia di Latina, Frosinone, ai confini con il Parco nazionale d’Aburzzo, Lazio e Molise, La Riserva Naturale Regionale di Posta Fibreno e il Parco Regionale Monti Aurunci. La strada di San Benedetto è gestita dal Gal (gruppo di azione locale) con grande attività di promozione del territorio.

val cominoQUANDO IL CIBO E’ UNA FESTA

Il turista che si dedica alla scoperta delle terre di San Benedetto può godere ogni mese di numerose attività e iniziative che movimentano questo splendido territorio. Tra gli appuntamenti imperdibili, la fiera nazionale del Tartufo bianco e nero di Campoli Appennino, nel mese di novembre. Il tartufo di Campoli è un prodotto pregiato che nasce sull’Appennino laziale, la cui raccolta si tramanda fin dal ‘500, da quando gli esperti tartufai rifornivano le cucine della Casa Reale di Napoli e quelle del Vaticano a Roma. Un tuffo nei sapori del passato è un’esperienza sempre possibile in Ciociaria grazie alla numerose fiere e sagre che ripropongono piatti dell’antica cultura contadina. Un esempio è la sagra delle sagne e fagioli ad Arnara, in provincia di Frosinone, che celebra una ricetta famosa e cara a molti. Anche Marcello Mastroianni era solito ristorarsi in questi luoghi.

I DOLCETTI AMATI DA D.H. LAWRENCE

In Ciociaria è nata l’arte dei torroni di pasta reale, ricoperti di cioccolato fondente con pinoli o scaglie di caffè. Sono i torroni di Alvito, dove l’antica tradizione pasticcera affonda le radici nella scuola napoletana del periodo Borbonico. Dal 1850, la famosa ricetta del torrone si tramanda di generazione in generazione, rendendo questo prodotto un dolce di grande qualità. Lo stesso torrone che assaggiò anche D.H Lawrence, quando nel 1919, nel mese di dicembre si trasferì in queste zone, insieme alla moglie. E' qui che Lawrence si trattenne più del previsto, innamorato di questi luoghi e del cibo che allietava le sue giornate. Come lui stesso racconta nelle lettere e nel romanzo "La ragazza perduta", che scrisse proprio durante il suo soggiorno, tra le cui pagine si legge: “Che cosa vi poteva essere di più bello di quelle giornate di sole e di quei giorni caldi e azzurri ai piedi delle montagne".

VINO DOC, FORMAGGI SLOW FOOD E GOLOSE SALSICCE

A far godere il palato, anche i prodotti da forno, che in Ciociaria vantano una lunga tradizione. Tante qualità di pane, con cottura a legna e a lievitazione naturale da accompagnare ai prelibatissimi formaggi di una zona da sempre dedita alla pastorizia. Anche in questo caso le varietà sono molteplici, tutte saporite e di lavorazione artigianale. A ricevere il presidio slow food, la marzolina, un piccolo formaggio che si produce solo nel periodo della lattazione della capra, a marzo, stagionato su graticci di legno e conservato nell’olio extravergine. Per chi ama il buon vino, arriva in tavola il Cabernet Atina Doc e famoso Cesanese del Piglio in armonia con le famose castagne “pizzutelle” di Terelle. Altra sosta gustosa sarà a Castro dei Volsci per scoprire le salsicce a punta di coltello sotto strutto, spesso utilizzate nei ragù per condire la pasta. Nel menù, tra i contorni, primeggia il peperone cornetto di Pontecorvo insieme ai fagioli, nelle due varietà: cannellino di Atina e confettino di Terelle.

OASI DI PACE BENEDETTINA

La Ciociaria è fortemente intrisa di spiritualità, tra monasteri abbazie e santuari. Questi sono i luoghi dove San Benedetto cominciò ad elaborare la famosa regola benedettina: ora et labora. Ad un itinerario enogastronomico, infatti, si può unire, un percorso religioso alla ricerca di oasi di pace come l’abbazia di Montecassino, famosa in tutto il mondo perché custode di opere d’arte come l’angelo di Giotto, unica opera in mosaico del grande artista, o la preziosa "Natività" di Botticelli.

Scritto e ideato da Gmarco Casaroli

Login to post comments

Presente e Passato

Un viaggio fra il quotidiano e le tradizioni della terra ciociara

Eventi

In primo piano feste,sagre, eventi, spettacoli in programmazione nei paesi ciociari

Prodotti della nostra terra

Scopri i prodotti tipici della gustosa cucina ciociara e l'originale artigianato locale