• prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
  • prodotti tipici ciociari
 
innerb
Post-it della Ciociaria

Tortino di tacchino al tartufo nero

Una ricetta della mia amica Arita...forse la preparerò sabato per i miei amici vi farò sapere come è...

Barchette di finocchio ripiene

Questa sera ho deciso di preparare del risotto al gorgonzola e avendo dei teneri finocchi in casa, h...

Prodotti Ciociari

{loadposition elencoprodotti}

Pane di semola di grano duro

"...La tradizione legata alla produzione di questo pane ha origine centenaria. Il forno a legna veni...

Ricotta di bufala infornata

"...Tradizione orale locale e familiare. Tracce in archivi comunali e presenza storica nella ristora...

Salsiccia di Castro dei Volsci

"Ancora oggi si alleva in casa il maiale per ricavarci salsicce per tutto l'anno. I maiali, nutriti ...

Pecorino ai bronzi

"Il Pecorino ai bronzi è una variante originale del Pecorino di Picinisco per la fase di s...

Panpapato

"E' conosciuto fin dall'antichità greca. Dal Medioevo, quando Anagni divenne una delle sedidel papat...

Fagiolone di Vallepietra

"La coltivazione del Fagiolone è presente da tempo remoto nella Valle dell'Aniene...nel comune di Va...

Ciambelle al vino

"Ciambelle al vino catalogate fra Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, dell...

Caprino presamico (di latte vaccino) di Supino

"Aggrappato alle pendici del versante orientale dei Monti Lepini, disposto come una lunga balconata,...

Ricotta di bufala Campana

"La tradizione della produzione della "Ricotta di Bufala Campana" racconta di un legame strettissimo...

  • Tortino di tacchino al tartufo nero

  • Barchette di finocchio ripiene

  • Prodotti Ciociari

  • Pane di semola di grano duro

  • Ricotta di bufala infornata

  • Salsiccia di Castro dei Volsci

  • Pecorino ai bronzi

  • Panpapato

  • Fagiolone di Vallepietra

  • Ciambelle al vino

  • Caprino presamico (di latte vaccino) di Supino

  • Ricotta di bufala Campana

Ricette della Ciociaria

Raccolta di ricette tradizionali espressione degli antichi sapori e aromi della terra ciociara

Itinerari tra gastronomia e cultura

Percorsi sulle strade dei sapori tradizionali e del patrimonio artistico locale

Ciociaria da visitare

Idee, consigli, proposte per scoprire e visitare i luoghi più significativi e caratteristici della terra ciociara

Ratafia Ciociara

Pubblicato il 20 Luglio 2013  da CristinadR  In altro
Vota questa articolo
(0 Voti)

ricette della ciociaria ratafiaIn questi giorni grazie al raccolto dell'orto e della frutta di stagione la mia cucina è un laboratorio sempre in attivo...sono in preparazione sia il liquore alle prugne selvatiche (dicono che sia la versione originale) della Ratafia Ciociara. Facendo varie ricerche ho notato delle diverse versioni della ricetta in alcuni casi vengono utilizzate le ciliege rosse e la grappa mentre in altre ricette visciole e vino rosso. Oggi vi propongo la versione con ciliegie nere e grappa...

nel ricettario troverete anche la versione con vino rosso e visciole.

Ingredienti

  • 1 kg di ciliegie nere denocciolate
  • 2 lt di grappa
  • 1 lt di alcol per liquori a 90°
  • 1 lt di acqua
  • 1 kg di zucchero
  • 1 stecca di cannella

Preparazione
Dopo aver raccolto e lavato le ciliegie disponetele su una tovaglia piegata a metà (io uso sempre quelle vecchiotte) e ricopritele con l'altra metà della tovaglia e lasciatele asciugare per circa mezza giornata. Preparete tutti gli arnesi, contenitori e ingredienti (denocciolatore, ciotole, vasi ermetici, tagliere grappa, alcool, pestacarne, tagliere di legno) e quindi procedete con la seconda fase della preparazione della Ratafia Ciociara.
Iniziate con il denocciolare le ciliege quindi in una ciotola versate il succo delle ciligie e la polpa e in un altra ciotola i noccioli; in un vaso con chiusura ermetica versate i 2 litri di grappa e la polpa e il succo raccolto, chiudete bene il vaso e posizionatelo al sole per più di un mese.
Ora passiamo ai noccioli, su di un tagliere di legno disponete i noccioli e con un pestacarne cercate di sminuzzarli quasi a formare una poltiglia, versatela in un vaso (sempre con chiusura ermetica) e versate l'alcool a 90° chiudete e posizionatelo anche questo al sole (ricordate di scuotere ogni tanto i vasi durante il mese).
Siamo giunte alla terza fase della preparazione, preparate lo sciroppo con 1 litro d'acqua e 1 kg di zucchero (lasciatelo raffreddare) poi con un colino filtrate sia la grappa che l'alcool in un unico contenitore a cui unirete lo sciroppo di zucchero,mescolate con un cucchiatio di legno e imbottigliate il liquore e lasciate riposare, in un posto buio e fresco, la Ratafia Ciociara per circa 2 mesi.

La Ratafia ancora non è imbottigliata presto vi pubblicherò le foto

Login to post comments

Presente e Passato

Un viaggio fra il quotidiano e le tradizioni della terra ciociara

Eventi

In primo piano feste,sagre, eventi, spettacoli in programmazione nei paesi ciociari

Prodotti della nostra terra

Scopri i prodotti tipici della gustosa cucina ciociara e l'originale artigianato locale